America Settentrionale

L’America Settentrionale comprende la parte del continente americano che va dai ghiacci polari a nord fino al Golfo del Messico a sud.
A nord la costa forma molti golfi e baie; i più importanti sono la Baia di Hudson, la Baia di Baffin, il Golfo del San Lorenzo. Vi sono anche molte penisole, arcipelaghi e grandi isole.
Le isole più grandi sono la Groenlandia (che appartiene alla Danimarca), Terranova e l’Isola di Baffin. A sud la costa è più uniforme; l’unica grande penisola è quella della Florida.
A occidente, da nord a sud, si trova la grande catena delle Montagne Rocciose.
Negli Stati Uniti, tra le Montagne Rocciose e la costa dell’Oceano Pacifico, vi sono altre catene montuose e grandi altipiani aridi e, a volte, desertici. In questi altipiani si trovano delle profonde gole chiamate canyon.
A oriente si trova la catena degli Appalachi, più antica e quindi più bassa delle Montagne Rocciose.
I fiumi principali sono: il Mackenzie, in territorio canadese, che si getta nel Mar Glaciale Artico; il San Lorenzo, che collega i Grandi Laghi con l’Oceano Atlantico; il Mississippi-Missouri in territorio statunitense, che sfocia nel Golfo del Messico e il Rio Grande che segna il confine con il Messico.
Lo Stato più ricco di laghi è il Canada: tra grandi e piccoli ne ha circa 250.000. Il complesso più importante è quello dei cinque Grandi Laghi, in comune con gli Stati Uniti: Superiore, Huron, Erie, Ontario e Michigan (l’unico interamente statunitense).
Fra il lago Erie e il lago Ontario c’è un dislivello di un centinaio di metri che dà origine a uno dei più grandiosi salti d’acqua del mondo: le famose cascate del Niagara.
Man mano che si scende da nord verso sud il clima passa da molto freddo a temperato. Le regioni centrali hanno un clima continentale freddo; negli aridi altipiani dell’Arizona e nelle pianure del Texas il clima è torrido; le coste della California hanno un clima simile a quello mediterraneo.
L’America Settentrionale comprende gli Stati Uniti d’America e il Canada. È una delle regioni meno popolate del mondo.
Le zone più abitate sono quelle vicine alle coste, specialmente quelle dell’Oceano Atlantico; le zone meno abitate sono quelle dell’estremo nord. In Canada le città più popolose sono Toronto, Montreal e Vancouver. Negli Stati Uniti sono New York, Los Angeles e Chicago.
Le lingue più parlate sono quelle portate dai colonizzatori europei. Negli Stati Uniti e nella parte più popolosa del Canada si parla l’inglese. Ma negli Stati Uniti ci sono anche 30 milioni di persone che parlano lo spagnolo e nel Quebec canadese ci sono 7-8 milioni di abitanti di lingua francese. In alcune zone si parlano ancora circa una dozzina di lingue degli abitanti originari del Nordamerica, parlate però da poche persone, forse un milione in tutto.
La religione più praticata dagli abitanti di lingua inglese è il Protestantesimo; quella degli abitanti di lingua francese e spagnola è il Cattolicesimo. Sono molte anche le persone che praticano la religione ebraica.
L’America Settentrionale è la regione più ricca del mondo: gli Stati Uniti sono la prima potenza economica mondiale.
Le attività del settore primario, cioè dell’agricoltura, producono cereali, ortaggi, frutta, pesce, carne, latte, burro, zucchero, cotone, tabacco, legname. Il Canada e gli Stati Uniti sono i maggiori esportatori di cereali del mondo.
Il sottosuolo è ricco di gas naturale, carbone, petrolio, ferro, rame e zinco, oro, argento, minerali rari e uranio.
Le industrie si trovano soprattutto nella regione dei Grandi Laghi (Chicago, Montreal), nella grande regione intorno a New York (da Boston a Washington), e intorno a Los Angeles, sulla costa del Pacifico.


Illinois

L'Illinois è uno stato federato del Midwest degli Stati Uniti d'America. Confina a nord con il Wisconsin, a sud con il Kentucky, ad ovest con l'Iowa e il Missouri e ad est con l'Indiana. Per un breve tratto a nord-est l'Illinois confina col lago Michigan. La capitale è Springfield.
L'Illinois conta circa 13 milioni di abitanti, per una densità di quasi 85 abitanti per km².

Geografia

Si può dividere il territorio dello stato in 3 parti. La prima, detta Nord Illinois, comprende l'area metropolitana di Chicago. La seconda, l'Illinois centrale, viene chiamata "Il cuore dell'Illinois", ed è caratterizzata da piccole città. Fanno parte di quest'area le città di Springfield e Peoria. La terza area è l'Illinois meridionale. Questa regione può essere distinta dalle altre due dal suo clima più caldo, ricche colture (anche il cotone in passato) fra colli verdeggianti, così come piccoli giacimenti di petrolio e di carbone. La zona è un po’ più popolata della parte centrale dello Stato, con la popolazione concentrata soprattutto nei sobborghi orientali dell'area metropolitana di Saint Louis, nel Missouri, conosciuti collettivamente come “Metro-East”. Questa concentrazione sulla sponda sinistra del fiume Mississippi è la seconda zona più popolosa dell’Illinois, con circa 600 000 abitanti.

Agricoltura

L'Illinois è uno degli stati appartenenti alla cosiddetta Corn Belt, la cintura del mais: con Indiana e Iowa contribuisce in modo determinante al primato di produzione di mais mondiale degli USA. I suoi agricoltori coltivano, oltre al mais, la soia, e allevano grandi quantità di bovini, suini e pollame. L'agricoltura del Corn Belt è molto evoluta sul piano commerciale: gli agricoltori lavorano mantenendo sempre l'attenzione alla borsa di Chicago.

Demografia

Nel 2005 la popolazione dell'Illinois era così divisa:
  • Bianchi - 80,34%
  • Neri - 15,63%
  • Nativi Americani e Nativi Alaskani - 0,62%
  • Asiatici - 4,45%
  • Nativi delle Hawaii o delle altre isole dell'Oceano Pacifico - 0,11%
Secondo una stima fatta nel 2007, i cittadini di origine europea, secondo le origini, sono così suddivisi:
  • tedeschi 21.1%
  • irlandesi 13.3%
  • polacchi 7.9%
  • inglesi 6.7%
  • italiani 6.4%

Città

Più della metà dei quasi 13 milioni di abitanti dell'Illinois vive nella grande area metropolitana di Chicago che, per altro, sconfina a nord nel Wisconsin e ad est nell'Indiana.
Da una stima del 2006, si evince che sono solo 8 i comuni che superano i 100.000 abitanti, e sono:
  1. Chicago, 2.833.321
  2. Aurora, 170.617
  3. Rockford, 155.138
  4. Naperville, 142.901
  5. Joliet, 142.702
  6. Springfield, 116.482
  7. Peoria, 113.107
  8. Elgin, 101.903

Religioni

  • Cristiani: 70%
    • Cattolici: 20%
    • Protestanti: 49%
  • Atei: 16%


Chicago

Chicago è la più grande città dell'Illinois e la terza per popolazione di tutti gli Stati Uniti d'America dopo New York e Los Angeles, con 2.853.114 abitanti . È la più grande città dell'entroterra statunitense, ed è anche considerata una tra le più grandi metropoli degli USA. La sua area metropolitana arriva a oltre 9 milioni di persone distribuite in un'ampia area pianeggiante. È situata lungo le rive del lago Michigan. Trasformatasi da piccola città di frontiera nel 1833 in una delle città più grandi della Terra, Chicago è stata definita come una delle 10 città più influenti al mondo. Oggi è una città multietnica, nonché un importante centro finanziario e industriale ed uno dei maggiori centri fieristico/espositivi mondiali.
Il centro città è dominato da imponenti grattacieli che arrivano anche ai 108 piani della Willis Tower. Questa tipologia architettonica è nata proprio a Chicago che, se da tempo ha dovuto perdere il primato di città con più grattacieli nel paese a favore di New York, vanta ancora oggi il grattacielo più alto d'America e tre grattacieli nella classifica dei primi 15 al mondo. Venti dei suoi grattacieli superano i 200 metri d'altezza e ben 240 superano i 100 metri. La città si estende per oltre 50km sul lago Michigan da Nord a Sud.
Chicago è la città con il maggior numero di ponti mobili al mondo ed un punto di riferimento mondiale per il blues.
La città di Chicago è al centro di innumerevoli barzellette basate sulla cacofonia del suo nome e ha diversi soprannomi, tra i quali Windy City e Second City.