ARIZONA



Il continente americano è composto da due grandi masse continentali:l’America Settentrionale e l’America Meridionale. Ledue Americhe sono unite da un grande istmo e sono bagnatedall’Oceano Atlantico a est e dall’Oceano Pacifico a ovest.L’America Settentrionale comprende il Canada e gli Stati Uniti.Gli Stati Uniti sono considerati lo Stato più potente del mondo.L’America Meridionale, chiamata anche America Latina,comprendemoltiStati. La parte tra le due Americhe comprendeil Messico e gli Stati che si trovano sull’istmo e sulle isolevicine. Questa zona viene chiamata America Centrale. Complessivamentenelle Americhe ci sono più di 30 Stati.
Per tutta la lunghezza del continente americano, sul lato occidentale,da nord a sud, si trova una seriedi catene montuose: le Montagne Rocciose,le Sierre messicane e istmiche, la Cordigliera delle Ande. I fiumi più importanti scendono dal lato orientale delle montagne e si gettano nell’Oceano Atlantico. Sono il San Lorenzo, il Mississippi, il Rio delle Amazzoni, il Paranà.
Il continente americano è il più lungo di tutti e, per questa ragione, vi si trovano una gran varietà di climi: molto freddi nell’estremo nord e nell’estremo sud, temperati e tropicali proseguendo verso l’Equatore. Anche gli ambienti naturali sono molti e diversi: foreste, pascoli, campi coltivati, grandi
piantagioni di caffè, cotone, canna da zucchero, cacao.

L’America Settentrionale comprende la parte del continente americano che va dai ghiacci polari a nord fino al Golfo del Messico a sud.
A nord la costa forma molti golfi e baie; i più importanti sono la Baia diHudson, la Baia di Baffin, ilGolfo del San Lorenzo.
Vi sono anchemolte penisole, arcipelaghi e grandi isole. Le isole più grandi sono la Groenlandia (che appartiene alla Danimarca), Terranova e l’Isola di Baffin. A sud la costa è più uniforme; l’unica grande penisola è quella della Florida. A occidente, da nord a sud, si trova la grande catena delle
Montagne Rocciose. Negli Stati Uniti, tra le Montagne Rocciose e la costa dell’Oceano
Pacifico, vi sono altre catenemontuose e grandi altipiani aridi e, a volte, desertici. In questi altipiani si trovano delle profonde gole chiamate canyon.
A oriente si trova la catena degli Appalachi, più antica e quindi più bassa delle Montagne Rocciose.
I fiumi principali sono: il Mackenzie, in territorio canadese, che si getta nelMar Glaciale Artico; il San Lorenzo, che collega i Grandi Laghi con l’Oceano Atlantico; il Mississippi-Missouri in territorio statunitense, che sfocia nel Golfo delMessico e il Rio Grande che segna il confine con ilMessico.
Lo Stato più ricco di laghi è il Canada: tra grandi e piccoli ne ha circa 250.000. Il complesso più importante è quello dei cinque Grandi Laghi, in comune con gli Stati Uniti: Superiore,
Huron, Erie, Ontario e Michigan (l’unico interamente statunitense). Fra il lago Erie e il lago Ontario c’è un dislivello di un centinaio di metri che dà origine a uno dei più grandiosi salti d’acqua del mondo: le famose cascate del Niagara. Man mano che si scende da nord verso sud il clima passa
da molto freddo a temperato. Le regioni centrali hanno un clima continentale freddo; negli aridi altipiani dell’Arizona e nelle pianure del Texas il clima è torrido; le coste della California hanno un clima simile a quello mediterraneo.